Le News di M&B Consulting

Tutte le Novità nel campo Immobiliare

Bonus verde e permessi: agevolati i lavori in giardino e terrazzo di casa

Prevista la detrazione del 36% delle spese documentate per la sistemazione del verde, fino a un massimo di 5mila euro.

bonus verde permessi
La bella stagione è ormai alle porte (o almeno si spera). E la voglia di trasferire alcuni momenti di convivialità all'esterno inizia ormai a farsi sentire.
Ecco allora cosa deve sapere chi, quest'anno ha intenzione di installare una veranda, pergotenda, tettoia o altro tipo di copertura per terrazzo e balcone. O anche chi più semplicemente - preso dall'euforia della nuova stagione - intende ripopolare il proprio giardino e terrazzo di piante e fiori. Sì perchè quest'anno tante sono le novità e per una volta, tutte positive, previste in caso di interventi sulle zone pertinenziali all'abitazione.

Bonus Verde - La più importante è il cosiddetto Bonus Verde contenuto nella Legge di Bilancio 2018. Da quest'anno infatti potrà essere detratto il 36% delle spese documentate per la sistemazione del verde, fino a un massimo di 5mila euro per ogni unità immobiliare. Le detrazioni attualmente esistenti (50% e 65%) coprono, infatti, solo gli interventi sugli edifici ma non il verde urbano. Il nuovo sconto, allora, sarà dedicato alla sistemazione a verde "di aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze o recinzioni". Quindi, soprattutto terrazzi, balconi, giardini condominiali. Ma anche giardini pensili e coperture, messa a dimora di piante e arbusti.
Ma si badi bene che la copertura di un terrazzo, balcone o giardino (e porzione di superficie esterna in genere) dà diritto alla detrazione del 36% su lavori e materiali ovvero quando si tratta di copertura a verde.

Stop ai permessi - Ma non c'è solo il bonus verde: l’altra grande novità dell’anno in tema di balconi, terrazze, giardini e superfici esterne private in genere, riguarda il fronte permessi.
E' notizia della scorsa settimana, infatti, la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del “Glossario dell'edilizia libera”. Si tratta di un elenco di 58 interventi per cui non sarà più necessario richiedere permessi o autorizzazioni edilizie preventive, a patto che questi non incidano sulla pianta degli appartamenti.

Concretamente, il glossario agisce su due linee. Da un lato, mette insieme tutte le opere per le quali era già pacifico che non fosse necessario un titolo abilitativo. Facendo soltanto un’operazione compilativa, comunque molto utile ai cittadini. Dall’altro, invece, illustra i casi al limite per i quali, da adesso, i Comuni non potranno imporre vincoli.

Ad esempio, in edilizia libera c’è un ampio elenco di opere di arredo da giardino: muretti, fontane, ripostigli per attrezzi, ricoveri per animali. Tutti casi oggetto di frequenti contestazioni che, da adesso, diventano inattaccabili. Discorso simile per le tensostrutture. Anche qui arriva un chiarimento: per l’installazione servirà una comunicazione, mentre tutte le attività successive (manutenzione, riparazione, rimozione) saranno libere. Ancora, nessuna autorizzazione sarà necessaria per i pannelli solari e fotovoltaici, fuori però dai centri storici. O per l’adeguamento degli impianti di estrazione fumi, che magari indirizzino le emissioni in maniera diversa: interventi molto importanti per le piccole attività produttive. Nessuna autorizzazione preventiva nemmeno per lavori volti ad evitare infiltrazioni dai tetti (ad esempio coperture isolanti o cappotti termici o sostituzione di grondaie).

Via libera alle pergotende - A onor del vero, il via libera alle pergotende sul terrazzo di casa era già stato stabilito dal Consiglio di Stato con sentenza 27 aprile 2016 n. 1619, intervenuto per fare chiarimento una volta per tutte sulla delicata questione. Ma allora ci si era limitati a sollevare dalla richiesta di permesso solo determinate strutture. Laddove infatti l'opera fosse stata tamponata sui due lati liberi da lastre di vetro mobili “a pacchetto” e da un vetro fisso superiore (timpano), prima di procedere sarebbe stato necesssario ottenere il via libera dal Comune. Ore le cose, con grande gioia di tutti, sono diventate ancora più facili e leggere.
Vota:
Arctic Bath: un Hotel galleggiante sotto l'aurora ...
Arriva MADI: ecco la casa pieghevole che si costru...

Articoli Collegati

Nuovi Articoli

Il nuovo servizio offerto dal portale online strizza l'occhio al lusso. A breve verrà anche implementato il servizio Airbnb Beyond che offrirà esperienze di viaggio esclusive nelle case più belle del mondo con un’ospitalità di altissimo livello. ...
Ecco come e quando pagare l'imposta sostitutiva Irpef sui redditi di locazione. Il versamento dell'acconto 2018 non è obbligatorio per tutti. Ecco come fare il calcolo di quando è necessario pagarlo. ...

Articoli Più Letti

Le News Immobiliari di M&B Consulting
Ecobonus variabile e abbinabile al sismabonus, bonus verde, ristrutturazioni e bonus mobili. Ecco cosa cambia.   Nella seduta del 23 dicembre 2017, con l’approvazione al Senato, la Legge di...
Le News Immobiliari di M&B Consulting
La dichiarazione precompilata è già online sul sito dell'Agenzia delle Entrate. Sarà editabile dal prossimo 2 maggio.  I compensi pagati a soggetti di intermediazione per l'acquisto di un immo...

Dicono di noi

Facebook Page

L'Esperto Risponde

Vendita a prezzo maggiorato
Buongiorno ho aquistato la prima casa 2 anni fa, ed ora volevo venderla ad un pr...
106 Visite
0 Voti
Postato il Lunedì, 04 Giugno 2018
Come si procede per formalizzare una usucapione?
Buongiorno Come si procede per formalizzare una usucapione?...
110 Visite
0 Voti
Postato il Lunedì, 21 Maggio 2018
acquisto alloggio da parte dell'inquilino
Sono un'inquilina che ha ricevuto una proposta per acquistare l'alloggio dove ab...
214 Visite
0 Voti
Postato il Venerdì, 23 Febbraio 2018